News e tendenze

Marketing e trend per hotel: personalizzazione è la parola chiave del 2019

Marketing e trend per hotel: le esperienze degli hotel saranno sempre più personalizzate nel 2019. Il settore alberghiero nel 2019 dovrà riuscire a stare al passo con le nuove tendenze dei viaggiatori: “la personalizzazione nel settore alberghiero ha cessato di essere una tendenza, oggi è un obbligo” aveva già affermato a maggio dello scorso anno Skift, la piattaforma di business intelligence e travel.

 

Marketing e trend per hotel: cosa si intende per “personalizzazione”?

Più che “sentirsi a casa propria” i clienti degli hotel desiderano esperienze altamente personalizzate sui propri gusti ed esigenze – ha affermato Alex Shashou, cofondatore e presidente della piattaforma di gestione degli ospiti ALICE, in una recente intervista a Business Insider. I servizi alberghieri personalizzati si configurano quindi come uno dei maggiori trend dell’ospitalità nel 2019.

La tendenza del cliente, continua l’esperto, è sempre più quella di scegliere attività ed esperienze piuttosto di beni materiali. Attenzione però. “Non un’esperienza generica e valida per tutti, ma studiata specificamente su caratteristiche e gusti personali“. Prossimo obiettivo degli hotel sarà quindi profilare attentamente i clienti – come Netfix o Amazon – per proporre loro esperienze uniche e irripetibili.
 
marketing e trend per hotel: nel 2019 personalizzazione è la parola chiave

 

Quali cambiamenti sono previsti per il 2019?

Lo staff degli hotel dovrà avere ben presente le preferenze degli ospiti e farà trovare loro all’arrivo i servizi segnalati come “favoriti”: per esempio, un drink di benvenuto con gli snack preferiti, i trattamenti SPA personalizzati già prenotati, i quotidiani e le riviste preferite in camera e altri servizi customizzati, per esempio asciugamani e salviette extra per gli ospiti che richiedono regolarmente più asciugamani.

Il cliente VIP che ordina sempre lo stesso champagne nel ristorante o nel bar dell’hotel, potrà trovare una bottiglia dello stesso champagne nel secchiello del ghiaccio in omaggio nella sua stanza.
 
Non solo. Alcuni hotel hanno riservano un budget considerevole per garantire la migliore esperienza di viaggio agli ospiti: come riporta la rivista Inc. la Ritz-Carlton Hotel Company incoraggia i dipendenti a “spendere fino a $ 2.000 per ospite, per risolvere eventuali suoi problemi o per farlo stare davvero a suo agio durante il soggiorno”.

 

Personalizzazione anche nel design delle camere

E l’ultima frontiera della personalizzazione? Shashou ha spiegato che queste “attenzioni” probabilmente si estenderanno ad ogni livello dell’esperienza dell’hotel. Gli ospiti potranno anche avere voce in capitolo sull’arredamento delle loro stanze. “Prevedo infatti che gli hotel offriranno ai clienti diverse opzioni di arredamento interno e metteranno a loro disposizione i brand preferiti per i prodotti da bagno o per le essenze in camera ” afferma Shashou. “Obiettivo finale: far sentire l’ospite sempre più a suo agio”.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google
Spotify
Consent to display content from Spotify
Sound Cloud
Consent to display content from Sound